Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 
Avremmo voluto ricordarlo con parole nostre , ma su internet abbiamo trovato questa testimonianza che gli rende Onore



paganini[1]




















"Emanuele Paganini Musicista e poeta, titolare del negozio di strumenti in Via XX Settembre Il suo avo Niccolò ha scritto la storia della musica e ha donato al nome Paganini fama mondiale. 

Emanuele lo ha onorato con la passione per la musica durata una vita, con il lavoro tra strumenti e spartiti sin da bambino.

Dal 1948 gestiva il negozio "Paganini" di Via XX Settembre 87. Musicista e pianista, artista dall'orecchio sopraffino e l'intuizione del maestro, amava l'organo, la fisarmonica, la Vespa, la poesia. 

Sino all'ultimo ha suonato e letto poesie per gli eventi culturali e sociali della città con l'entusiasmo di un ragazzo, nonostante gli 80 anni e il capello ormai candido. 

"Ho cominciato a suonare a sette anni su un pianoforte di Paganini", racconta Gisella Dapueto, docente al Conservatorio di Genova. 

"Un giorno, era circa un anno che studiavo, dalla mia stanza, sentii la mamma che parlava con un signore che non conoscevo. 
Gli spiegava che era rimasta un po' in arretrato con le rate di noleggio del piano, dovendo pagare anche le lezioni per me e per la mia sorella gemella. 
Quel distinto signore entrò nella stanza e mi chiese di suonare qualcosa. 
Ascoltò attentamente mentre io eseguivo a memoria un Preludio di Bach.
"Brava", disse con entusiasmo, e se ne andò senza riprendersi il pianoforte che poi mia mamma comprò.

Grazie, signor Paganini, come sempre ti chiamavo, per avermi dato la possibilità di suonare e aver capito che quello strumento era troppo importante per me. 
Ho avuto la fortuna di conoscere un vero grande artista, che resterà per sempre nel mio cuore". 
Se n'è andato il 17 gennaio, a 83 anni."

Avendo copiato integralmente il testo da internet, non abbiamo chiesto esplicita liberatoria alla signora Dapueto, per pubblicare sul nostro sito queste belle parole, ma onestamente non ci sembra di averne fatto un uso improprio. 
 
 
  Site Map